Doposcuola Castellinaldo d’Alba

Gennaio 20, 2019by Francesca0


EDUCATRICE

MARTINA RONCO




EDUCATRICE

LAURA BRIGANTE





A Castellinaldo l’Associazione Rdr collabora a stretto contatto con l’Istituto scolastico offrendo un servizio pomeridiano sia per la Scuola Primaria che per la Scuola dell’Infanzia. Tutti i pomeriggi, terminata la scuola, gli educatori accolgono i bambini e trascorrono le giornate insieme.
La giornata tipo inizia con il servizio mensa, seguito da  un momento libero e intorno alle 14,30 si inizia con il “duro lavoro” degli studenti.
Viene offerta la merenda ai ragazzi e successivamente, fino alle 18.15 vengono proposti giochi di gruppo, laboratori manuali o attività proposte direttamente dai bambini. Durante la bella stagione, è disponibile un grande campo da calcio raggiungibile a piedi.
Quest’anno a Castellinaldo i bambini stanno conoscendo nuove persone grazie al progetto “COSA FARO’ DA GRANDE”. Si è pensato di invitare alcune persone che svolgono lavori “strani” per poter conoscere nuove realtà e scoprire cose diverse. Ringraziamo dunque il pilota di aerei, il Carabiniere, i volontari del WWF che hanno portato camaleonti e blatte, il campione di salto in lungo..
Il Comune di Castellinaldo lascia a disposizione due aule della scuola, una piccola palestra e un salone polifunzionale in cui si possono organizzare attività sportive o piccole feste.
Alle 16,30, invece, all’interno dei locali dell’asilo, inizia il Doposcuola dell’Infanzia fino alle 18,00.
I bambini vengono coinvolti in attività senso-percettive, giochi e laboratori artistici, attraverso il linguaggio pittorico-manipolativo e la sperimentazione di svariate tecniche creative e multimateriche (dripping, spugnatura, riempimenti, spruzzi, ecc..) volte alla creazione di elaborati individuali o collettivi, fino alla lavorazione dell’argilla, un materiale versatile e molto suggestivo dal punto di vista pedagogico.
Quando il tempo lo permette, si organizzano passeggiate nella natura, in particolare nei sentieri che portano ai vigneti e al “Bosco delle torte”, dove i bambini hanno la possibilità di vivere esperienze preziose, toccando e riconoscendo l’ambiente che li circonda e affinando l’uso dei sensi, l’immaginazione e l’autonomia.

Francesca


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *